Mammavadoadamsterdam

Frammenti di vita di un italiano ad Amsterdam

Italiaans in Amsterdam

3 commenti

Immagine

Siamo in tanti e si vede subito passeggiando per Amsterdam, al di là del consistente numero di turisti che quotidianamente si incontrano in centro. Gli Italiani ad Amsterdam, ma potrei dire tranquillamente gli Italiani in Olanda. Ci si riconosce quasi subito, spesso basta una rapida occhiata all’abbigliamento, l’individuazione di qualche marchio che da noi va forte, oppure anche solo lo stile, curato anche quando trasandato. Dopo un po’ lo sguardo si incrocia ed entrambi capiamo chi c’è di fronte anche senza dire niente.

Qualche volta va a finire così, una rapida occhiata come due cani che hanno fiutato qualcosa in comune (lo so il paragone coi cani è brutto ma rende bene l’idea) e poi ognuno per la sua strada, cercando di evitare di pensare al “Che pppalle tutti sti Italiani”. Altre volte però è bello scambiare opinioni partendo da una base comune, sia con i turisti che con chi si è trasferito ad Amsterdam da qualche tempo. Gente che si è trovata davanti ai tuoi stessi problemi e sa cosa significhino i primi tempi qui.

Ci si aiuta fra Italiani. Al di là delle divisioni regionali, che qui paiono ancora più stupide di quanto non lo siano già vivendo a Sud delle Alpi. Finora ho trovato tanti connazionali disposti a dare una mano, condividere conoscenze e suggerimenti per far fronte alle mille sfide che la vita all’estero comporta. Una sensazione che mi ricorda un po’ quella dei grandi eventi della nazionale di calcio, probabilmente l’unico momento di vera unità nazionale. Del resto è risaputo, noi facciamo squadra e siamo più bravi nelle difficoltà. Una sorta di mutuo soccorso che magari si ferma alle prime formalità, a un paio di informazioni fornite giusto per buona educazione, ma magari no. Sicuramente ogni emigrato Italiano avrà le sue esperienze e non è detto che siano positive, ma per quanto mi riguarda sono contento di far parte di questa comunità. Nei grandi eventi calcistici di solito si vede un sacco di gente col Tricolore sulla schiena, la bandiera in bellavista non c’è ma la schiena degli Italiani ad Amsterdam è bella dritta.

Annunci

Autore: Angelo

Cambiare vita e trasferirsi ad Amsterdam. Si può fare, non solo ad occhi chiusi. Su queste pagine cerco di restituire un po' di quello che vivo nella capitale olandese.

3 thoughts on “Italiaans in Amsterdam

  1. ciao Angelo, giovedì prossimo sarò nella capitale olandese per cercare di avere un quadro lavorativo e sociale di questa nazione…se tu fossi ancora da quelle parti ti sarei grato se potessimo incontrarci e magari darmi qualche dritta. ti ringrazio anticipatamente.Alessio

  2. Pingback: La ricerca del primo lavoro ad Amsterdam « Mammavadoadamsterdam

  3. Siamo ansiosi di avere notizie positive riguardo una tua occupazione lavorativa…Continua senza esitare!Un abbraccio da Ostuni!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...