Mammavadoadamsterdam

Frammenti di vita di un italiano ad Amsterdam

Stessi doveri, diversi diritti

3 commenti

Lavoratori di Amsterdam
Dopo la consueta sbornia natalizia di cibo e alcool in Italia, sono finalmente tornato in ufficio. Al rientro mi aspettava una spiacevole sorpresa che comunque conoscevo già. I miei giovani colleghi olandesi hanno terminato la loro collaborazione il 31 dicembre. Niente di così strano, la scadenza di vari contratti a termine è parte consolidata del mondo del lavoro, tuttavia qualche riflessione credo sia opportuno farla.

Come molti loro coetanei olandesi infatti, i ragazzi erano assunti tramite agenzia interinale. L’agenzia incassa il pagamento dei loro servizi dall’azienda e poi provvede a stipendiare i lavoratori, trattenendo una corposa parte del salario. La legge prevede inoltre che alla scadenza del contratto, anche se l’azienda è interessata a continuare ad usufruire delle prestazioni del dipendente, debba aspettare almeno 6 mesi per poterlo riassumere, per cui… tante grazie nella maggior parte dei casi.

Durante il periodo lavorativo inoltre l’impiegato non risulta nell’organico aziendale, con tutto ciò che ne consegue a livello di benefit, formazione e diritti. Cornuti e mazziati. Sto parlando delle stesse interinali che mi hanno sbattuto tante volte la porta in faccia perché non parlo olandese (fanculo!). La globalizzazione selvaggia non conosce confini, in Olanda come in Italia, dove tanti precari italiani si ritrovano con la valigia in mano, sempre più numerosi nel contendere un posto di lavoro agli olandesi.

La foto è dedicata alle suddette agenzie interinali, il primo post del 2013 invece è tutto per Erik, Moreno, Daniel, Jasper, Lorenzo e Samuel. Belle persone prima che lavoratori con data di scadenza, come lo yogurt.

Annunci

Autore: Angelo

Cambiare vita e trasferirsi ad Amsterdam. Si può fare, non solo ad occhi chiusi. Su queste pagine cerco di restituire un po' di quello che vivo nella capitale olandese.

3 thoughts on “Stessi doveri, diversi diritti

  1. scusa Davide, la regola dei 6 mesi serve proprio all’azienda per rinnovare costantemente il parco dei low profile senza dovere fare contratti a tempo indeterminato( quindi avere sempre la stessa produttività senza gli obblighi legati alla previdenza e alla maturazione pensionistica di un lavoratore a tempo indeterminato…pensa a quanto ci guadagnano le aziende con piu di 50 dipendenti) . Lo stesso funziona in Germania, nessuna ditta vuole assumere a tempo indeterminato, quindi avere la scusa di non poterti assumete per 6 mesi mi pare perfetta per prendere sempre gente nuova e licenziarla quando conviene.
    ( e qui ci starebbe bene il video di ” non ti pago i contributi” di Aniene)
    Per esperienza personale, sto provando un lavoro con una agenzia, a quanto pare chiederanno il 40% di trattenuta per no so quanti mesi. Io la chiamo rapina a mano armata.

  2. Non avendo dati ufficiali sulla percentuale trattenuta dalle agenzie mi sono astenuto dal citare le “voci di corridoio” che mi erano arrivate e che erano intorno al 50%

  3. Allora, un paio di precisazioni, tu dici “trattenendo una corposa parte del salario”.. quanto? il 90%? il 50? il 70? La maggioranza dei lavoratori “interinali” sono a) giovani che devono fare formazione, in tal caso nella maggioranza dei casi arrivano, fanno un “progetto” con l’azienda che qualche volta ha senso qualche volta no ma serve solo a loro per ‘formarsi’ e poi se ne vanno a finire le scuole oppure personale esperto che viene usato per ‘formare’ il personale appena assunto ma inesperto (capita di vedere 50enni ‘temporanei’ fare istruzione a 20enni assunti). Per il resto, la regola dei ‘6 mesi’ e’ per evitare che una azienda continui a prendere la stessa persona con contratti temporanei ad libitum (come capita spesso in italia), limitando il contratto temporaneo ai casi di cui sopra ed ai casi di emergenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...