Mammavadoadamsterdam

Frammenti di vita di un italiano ad Amsterdam

La neve ad Amsterdam e quelle volte in cui gli olandesi sono più “italiani” di noi

1 Commento

neve ad Amsterdam

Premessa doverosa d’inizio post: questo articolo andava scritto almeno 5 giorni fa, ma con i ritmi che mi sta piacevolmente imponendo Amsterdam, trovare il tempo per liberare la mente e scrivere un post degno di questo nome non è poi così immediato.

La neve ad Amsterdam. Sono giorni ormai che vi tedio con le foto della città imbiancata sulla pagina Facebook di Mamma Vado ad Amsterdam. A proposito: avete messo il like sulla suddetta pagina? In caso contrario nun sapete che ve state a perde. Tuttavia oggi, dopo 5 giorni di gelo con la neve in terra a ghiacciare, i fiocchi hanno appena ripreso a venir giù dal cielo.

Si tratta del momento giusto quindi per riprendere un argomento molto popolare fra gli italiani ad Amsterdam: i problemi che crea la neve in Olanda. L’immagine media che ha un italiano dell’Olanda è di una terra avanzata ed organizzata (e spesso ciò corrisponde alla verità) tuttavia i nostri pregiudizi positivi sull’Olanda si scontrano inevitabilmente con il delirio che crea l’arrivo della neve in queste basse lande.

Dovete sapere che qui bastano pochi cm di manto bianco per mandare in tilt l’intero sistema dei trasporti, soprattutto i treni, tanto decantati da noi abituati a Trenitalia, ma tanto odiati da olandesi e pendolari in generale per la disorganizzazione totale in caso di maltempo. Roba da far impallidire persino Alemanno.

Ciò che volevo sottolineare è che l’Olanda non sempre è il Paese che gli italiani immaginano stando in Italia. Molte volte anche qui le regole vengono applicate un po’ come gli pare. Esempio fondamentale: da qualche anno non si può fumare nei locali pubblici. Molti di essi hanno allestito sale fumatori all’interno, che dovrebbero avere potenti aspiratori costantemente in funzione. Tante volte invece le sale fumatori assomigliano ai bagni del liceo negli anni ’90, con la nebbia assoluta all’interno e nessuna traccia di ricambio aria.

E’ vero che, riguardo alla neve, stiamo comunque parlando di una nazione che è in larga parte sotto il livello del mare (non troppo in realtà, Amsterdam ad esempio raggiunge i  -4,5m slm solo in alcuni punti) e che quindi non è abituata a grosse nevicate, però vedere un Paese intero in ritardo e intasato negli ingorghi fa riflettere. E quando dico intasato intendo in maniera totale: martedì le code sull’intera rete autostradale olandese hanno raggiunto una lunghezza di 1.000km, creando un record assoluto forse mondiale.

Ultimo aneddoto su pregiudizi (reciproci) Italia/Olanda e la neve: quando ho fatto il colloquio nell’azienda in cui lavoro stava nevicando. Sono arrivato in ufficio dopo 25 min di bici sotto la neve ed ero completamente fradicio e innevato. In questi giorni ho scoperto che una delle cose che aveva colpito maggiormente la persona che m’aveva intervistato è stata che, nonostante la neve e il fatto che fossi italiano, fossi in perfetto orario. Era certo che sarei arrivato in ritardo. Il fatto di gocciolare era solo una medaglia al merito.

Adesso vi saluto, vado a scattare altre foto cercando di non congelare.

Annunci

Autore: Angelo

Cambiare vita e trasferirsi ad Amsterdam. Si può fare, non solo ad occhi chiusi. Su queste pagine cerco di restituire un po' di quello che vivo nella capitale olandese.

One thought on “La neve ad Amsterdam e quelle volte in cui gli olandesi sono più “italiani” di noi

  1. Ciao e complimenti, sto leggendo tutto il blog (sono a casa con un infortunio alla schiena, puoi immaginare il tempo libero..) e devo dirti che mi stai facendo sognare ad occhi aperti.. Il mio contratto di lavoro scade a Marzo e sto raccogliendo soldi, idee e coraggio per trasferirmi all’estero. Al momento pensavo alla Germania, ma non ho mai del tutto escluso neanche l’Olanda.
    Ho letto che hai lavorato per Booking.com, posso permettermi di farti alcune domande in merito? Io Booking lo conosco da cliente, avendo fatto la receptionist per diversi anni. Ti faccio tanti auguri di Buon Natale nel frattempo e un grosso in bocca al lupo per i tuoi progetti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...